Comunicati Stampa

Grande attesa per il concerto di Angelo Branduardi. Tutto pronto anche per il DopoFestival

Grande attesa a Serrapetrona per l’appuntamento di domani pomeriggio con Risorgimarche e il grande Angelo Branduardi : 40 anni di musica e non sentirli. Dopo un 2017 di straordinari sold out sia in Italia che all’estero, e un 2018 altrettanto ricco di soddisfazioni, Angelo Branduardi ha accettato con piacere l’invito di Neri Marcorè a dare il suo contributo a sostegno delle Marche, una regione che lo ha sempre accolto con grande calore. Accompagnato da Fabio Valdemarin alle tastiere, Antonello D’Urso alle chitarre, Stefano Olivato al basso e Davide Ragazzoni alla batteria, Angelo Branduardi porterà sul palco quel mondo musicale e creativo che, attingendo dalle leggende popolari e ai suoni del passato, lo ha reso unico sulla scena musicale italiana e internazionale. In scaletta i brani più amati del suo repertorio, da “Si può fare” a “Cogli la prima mela”, da “La pulce d’acqua” all’immortale “Alla Fiera dell’Est”. Tutti grandi successi che hanno arricchito gli ultimi 40 anni di musica italiana.

Nei pressi dell’area concerto sarà presente fin dalla mattinata un’area ristoro con i produttori del territorio che faranno gustare le tipicità della norcineria locale e non solo!

Immancabile la Vernaccia di Serrapetrona docg e il Serrapetrona doc, eccellenze del territorio, che potranno essere degustati, nelle varie declinazioni delle Aziende produttrici, negli stands allestiti dalla Proloco di Serrapetrona, affiancata dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini.

E dopo il concerto, che farà godere delle stupende bellezze naturalistiche del nostro territorio sul Monte d’Aria in uno slancio che abbraccia i Comuni di Castelraimondo, Serrapetrona e Camerino, anche il paese di Serrapetrona si prepara per il Dopofestival Risorgimarche : gli esercizi commerciali del territorio ed i ristoranti, dal lago di Caccamo al capoluogo, rimarranno aperti con le proposte della più tipica cucina marchigiana e dalle ore 18,30 appuntamento in Piazza Santa Maria a Serrapetrona per la visita di alcune delle “bellezze” culturali del paese: il “Dinosauro” di Serrapetrona con la mostra paleontologica “Attrezzi, ornamenti, armi e corazze” presso il Palazzo Claudi e nella stessa sede anche la stupenda e moderna Mostra Internazionale di Libri d’Artista allestita recentemente dalla Fondazione Claudi, così come sarà possibile visitare la Chiesa di san Francesco, l’unica agibile del territorio, un vero e proprio scrigno di pregevoli capolavori artistici.

COME ARRIVARE :

Da autostrada :

uscire a Civitanova Marche, prendere la superstrada SS 77 in direzione di Tolentino/Macerata fino all’uscita Tolentino Ovest, prendere la SP 60 proseguire seguendo indicazioni per Serrapetrona. Arrivati a Serrapetrona capoluogo prendere la direzione Camerino per circa 8 km attraversando le frazioni di Serrapetrona Castel San Venanzio e Villa d’Aria ed arrivare nei pressi del Monte d’Aria e seguire le indicazioni sul posto predisposte. Lì, seguendo le indicazioni, si raggiungono in poco tempo le zone adibite a parcheggi, che distano circa 1 km dal concerto, con un tempo medio di percorrenza a piedi di 15 minuti con lieve dislivello.

Da altre direzioni :

raggiungere la Frazione Caccamo tramite la SS502 o la SS77, salire per 6 km attraversando Borgiano fino a Serrapetrona. Arrivati a Serrapetrona capoluogo prendere la direzione Camerino per circa 8 km attraversando le frazioni di Serrapetrona Castel San Venanzio e Villa d’Aria ed arrivare nei pressi del Monte d’Aria e seguire le indicazioni sul posto predisposte. Lì, seguendo le indicazioni, si raggiungono in poco tempo le zone adibite a parcheggi, che distano circa 1 km dal concerto, con un tempo medio di percorrenza a piedi di 15 minuti con lieve dislivello.

AUTO E MOTO
È stata predisposta un’ampia area parcheggio. Non sono previste prenotazioni on line di pass per auto e moto.
BICI
Nessun tipo di restrizione numerica per l’accesso diretto con le biciclette.

DISABILI
Le persone con disabilità motorie potranno raggiungere con i propri automezzi le immediate vicinanze del luogo di spettacolo, dopo aver acquisito le informazioni necessarie attraverso la mail disabili.risorgimarche2018@gmail.com.
Sarà predisposta una speciale area di parcheggio.
L’ultimo tratto da percorrere – pochi metri – è su prato o terreno sconnesso, per cui è necessario essere attrezzati o accompagnati.

PIANI DI CRISPIERO
MONTE D’ARIA
I piani di Crispiero prendono il nome dalla vicina omonima frazione del Comune di Castelraimondo e si trovano ad una quota di circa 750 mt. L’area ha un isolato e vario territorio naturale, fatto di paesaggi montani ma anche di colline che si estendono fino al vicino Comune di Serrapetrona.
Anche questa zona è ricca di storia, di castelli di epoca medievale e di torri di avvistamento, come le più conosciute Fanula e Guardia, facenti parte di un sistema fortificato che si estendeva dai Monti Sibillini alla valle dei fiumi Potenza e Chienti, che rappresentavano i punti chiave di tutto lo schieramento difensivo dello Stato di Camerino.
Un’area che si sviluppa alle pendici del Monte d’Aria (quota 956 mt), verso il fosso di Sant’Eustachio e la Valle dei Grilli, che permette di godere della vista in più direzioni, e quindi di ammirare dagli appennini fino al mare, oltre le dolci colline marchigiane e i disseminati borghi medievali.

Allegati

icona file/pdf
locandina dopofestival UFFICIALE
[10365 KB - Ultima modifica: 02/07/2018]

Informazioni

Data di pubblicazione02/07/2018
AutoreComune di Serrapetrona
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di Serrapetrona
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata