Scriviamo insieme “Collezione Recchi” all’indirizzo bellezza@governo.it

Scriviamo insieme

 

“COLLEZIONE RECCHI”

COMUNE DI SERRAPETRONA (MC)

 

all’indirizzo bellezza@governo.it

 

 

Il 09 maggio scorso il Governo ha emanato un avviso che consente a tutti i cittadini della Repubblica Italiana di proporre beni culturali sui quali investire risorse pubbliche.

Fino al 31 maggio tutti i cittadini potranno segnalare all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.

 

Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il decreto di stanziamento, pari a 150 milioni di euro complessivi, sarà emanato ad agosto: la Collezione Recchi deve esserci!

Tutti insieme, cittadini, associazioni ed amministratori, possiamo fare molto per la valorizzazione della straordinaria collezione Recchi di Serrapetrona: reperti preistorici, vasi etruschi, ed ellenici magnificamente dipinti, bronzetti votivi, oggetti d’ornamento piceni, reperti egizi e di epoca romana, monete in bronzo, argento e oro; e poi reperti fossili: esemplari di antropodi paleozoici, invertebrati primordiali, anfibi e rettili acquatici, rettili volanti e uccelli primitivi, mammiferi antichi. E soprattutto lo scheletro perfettamente conservato di un dinosauro di circa 75 milioni di anni fa, lungo circa 4 metri. Un tesoro inestimabile di 839 reperti paleontologici, 305 reperti archeologici e 1377 reperti numismatici che un personaggio colto e schivo, Giorgio Recchi, prematuramente scomparso, ha costruito negli anni. Da questo ritrovamento eccezionale è stata avviata l’attività di recupero, studio e valorizzazione che vede coinvolti il Comune di Serrapetrona, la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche e La Sapienza Università di Roma.

La fase di analisi e studio è ancora in corso, ma gli esperti hanno già riconosciuto il grande e particolare valore scientifico della collezione, destinata a diventare un riferimento per studiosi ed appassionati a livello internazionale.

 

Per rendere fruibile al grande pubblico “il tesoro di Serrapetrona” è stato avviato un percorso di musealizzazione con una prima mostra incentrata sul tema del mare, dell’acqua dove sono nate le prime forme di vita, per passare al concetto del volo con la seconda mostra “La conquista del cielo” ed ora si sta lavorando per la realizzazione della terza esposizione che avrà “Armi e difese” come filo conduttore.

 

Adesso, grazie all’iniziativa “Bellezza”, possiamo provare, tutti insieme, a fare un passo in più perché un sogno per Serrapetrona si possa avverare: la realizzazione di un museo stabile, tramite recupero e restauro di un edificio storico del territorio, dove poter esporre degnamente la collezione nella sua interezza, eccellenza straordinaria e patrimonio di tutti.

 

Vi invito pertanto ad inoltrare questa segnalazione entro il 31 maggio all’ indirizzo mail bellezza@governo.it

 

OGGETTO:  COLLEZIONE  RECCHI” – COMUNE DI SERRAPETRONA.

 

ESEMPIO  DEL  TESTO  EMAIL  : Vogliamo valorizzare la “Collezione Recchi”, detenuta dal

 

Comune di Serrapetrona in Provincia di Macerata, costituita da inestimabili reperti archeologici, paleontologici e numismatici di altissimo valore culturale e scientifico.

 


 

Allegati

bellezza [PDF - 78 KB - Ultima modifica: 21/05/2016]

Contenuto inserito il 21/05/2016
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità