Sisma 2016: dichiarazione annuale per il mantenimento del CAS, della SAE e invenduto Erap.

Entro il 15 gennaio 2021 coloro che beneficiano del CAS o sono assegnatari di SAE o di altri alloggi (cd. invenduto Erap), devono presentare una dichiarazione sulla persistenza del possesso dei requisiti per il mantenimento delle sopra indicate provvidenze legate al sisma 2016 come previsto dall’art. 1, comma 9, OCDPC n. 614/2019.


Le dichiarazioni devono essere compilate sui modelli appositamente predisposti dalla Regione Marche e disponibili sul sito del Comune di Serrapetrona e  sul sito della Regione Marche:

https://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Terremoto-Marche/Dati-sul-sisma/Modulistica-ordinanza-OCPC-614-2019

secondo i seguenti criteri:

  • nuclei familiari proprietari o usufruttuari dell’abitazione lesionata (modello art. 1),
  • nuclei familiari affittuari o comodatari dell’abitazione lesionata (modello art. 3), a cui va allegata, qualora ne ricorrano le condizione:□ dichiarazione di impegno del proprietario dell’immobile inagibile□ dichiarazione di impegno del locatario dell’immobile inagibile□ dichiarazione del locatario dell’immobile inagibile di perdita documentata della fonte di reddito per effetto degli eventi sismici

Le dichiarazioni, debitamente compilate e firmate da tutti i componenti maggiorenni del nucleo oltre che corredate di fotocopia dei documenti di identità di tutti i firmatari, vanno consegnate tramite:

Le dichiarazioni vanno inviate:
– per mail ordinaria: protocollo@comune.serrapetrona.mc.it
– per pec: comune.serrapetrona.mc@legalmail.it
– consegna a mano: Ufficio Protocollo – Via Giacomo Leopardi n. 18 (secondo gli orari di apertura al pubblico presenti sul sito istituzionale)
– per posta: Comune di Serrapetrona – Via Giacomo Leopardi n. 18 – 62020 Serrapetrona (MC)

La mancata presentazione della dichiarazione entro il termine del  15 gennaio 2021 comporta la decadenza dal diritto ad usufruire del beneficio in atto.

Per informazioni tel. 0733908778, mail: info@comune.serrapetrona.mc.it.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha chiarito che:

– il contributo per l’autonoma sistemazione ha natura di provvidenza per far fronte al disagio abitativo e non è un sussidio per la condizione di soggetto colpito dall’evento sismico;

– il riconoscimento del disagio abitativo e del carattere di stabilità deve essere accertato caso per caso dal Comune, sulla base degli elementi di fatto necessari in possesso dello stesso e dei principi espressi dal Dipartimento.

– il suddetto disagio abitativo non sussiste a seguito di cambiamenti non dovuti a situazioni connesse con il sisma, come ad esempio nuovo contratto di lavoro non occasionale, matrimonio o convivenza con altra persona, figlio che decide di andare a vivere per conto proprio, spostamento del domicilio fuori regione.

Inoltre, l’OCDPC n. 614/2019 prevede che  eventuali comunicazioni  inerenti la perdita dei requisiti per la concessione del contributo devono essere dichiarati, a pena di decadenza dal beneficio, entro 30 giorni dal verificarsi dell’evento.

I chiarimenti forniti Dipartimento Nazionale della Protezione Civile a seguito dell’emanazione dell’Ocdpc 614 del 12 novembre 2019 sono disponibili al seguente indirizzo:

http://www.protezionecivile.gov.it/media-comunicazione/contact-center/domande-risposte/domande-e-risposte-terremoto-centro-italia/terremoto-centro-italia-contributo-di-autonoma-sistemazione-chiarimenti-ocdpc-614-del-12-novembre-2019

 

Allegati

modulo rimodulazione CAS Art 1 [PDF - 240 KB - Ultima modifica: 07/12/2020]

modulo rimodulazione CAS Art 3 [PDF - 268 KB - Ultima modifica: 07/12/2020]

PROPRIETARIO art. 3 Serrapetrona [PDF - 283 KB - Ultima modifica: 07/12/2020]

LOCATARIO-COMODATARIO art. 3 Serrapetrona [PDF - 280 KB - Ultima modifica: 07/12/2020]


Contenuto inserito il 07/12/2020

Informazioni

Nome della tabella
Ufficio Ragioneria – Tributi

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità